Pubblicato il giorno 9-lug-2020

Michele Censi, Osteopata specializzato in ambito sportivo, pediatrico e odontoiatrico

DOLORI ALLE GAMBE E CICLISMO AD ALTA INTENSITA'
Ciclisti amatoriali e professionisti sono abituati a un certo grado di dolore alle gambe durante lo sforzo. Alcuni di essi, però, riferisce sintomi di dolore alle gambe e debolezza a causa di un danno che può colpire le arterie del bacino con conseguente riduzione del flusso sanguigno. L'arteria interessata è l'arteria iliaca esterna. Si ipotizza che le cause possano essere: un flusso sanguigno molto elevato, flessione dell'anca ripetuta o una posizione in sella eccessivamente aerodinamica. Chirurgicamente si può riscontrare un accumulo di tessuto fibroso che va a comprimere l'arteria e questa potrebbe essere la risposta del corpo a continui microtraumatismi. Per quanto riguarda i sintomi, l'atleta riferisce una sensazione di "soffocamento" a carico dei muscoli delle gambe. La diagnosi è spesso difficoltosa. il test meno invasivo è quello dell'indice caviglia-brachiale prima e dopo l'esercizio. Un altro test è l'angiografia per tomografia computerizzata. il trattamento è chirurgico e da buoni risultati. Sarebbe buona norma, però, curare come sempre l'aspetto PREVENTIVO. Lo studio sistematico della messa in sella, coadiuvata dall'osteopatia posturale e dal pilates rappresentano sicuramente una valida risposta preventiva.
Richiedi preventivo
Messaggio inviato. Ti risponderemo a breve.