Pubblicato il giorno May 31, 2020

Dott. Michele Censi, Physio Alto Adige, Osteopatia e Riabilitazione

L’IMPORTANZA DEL RISCALDAMENTO
A cura di E. Violante.
Quando parliamo di riscaldamento in generale, ci riferiamo a tutto quello che viene fatto prima di una determinata attività fisica. Come il termine stesso ci suggerisce, riscaldarsi vuol dire alzare la temperatura corporea interna per favorire la diminuzione della resistenza del muscolo, dei legamenti e dei tendini che acquisiscono estensibilità ed elasticità e diventano meno predisposti a subire infortuni. Esso ha un importante effetto anche sulle articolazioni perché le mette in condizione di sopportare meglio il carico attraverso un aumento della produzione di liquido sinoviale. Non da meno è l’aspetto psicologico: il riscaldamento ci pone in uno status di coscienza e di disponibilità verso il lavoro successivo, focalizza le nostre energia e ci permette di essere concentrati e attenti. Grazie all’attivazione dei recettori sensoriali, inoltre, l'organismo acquisisce maggior sensibilità nel recepire stimoli di tipo propriocettivo. Altro importante aspetto è la relazione tra riscaldamento e età: all’aumentare dell’una, aumenterà sicuramente l’altra. Infatti, a causa del fisiologico invecchiamento dei muscoli che perdono elasticità e diventano più facilmente predisposti agli infortuni, un atleta non più giovanissimo avrà sicuramente bisogno di un riscaldamento più lungo rispetto ad un atleta adolescente. Inoltre, più l’attività sarà intensa, più il riscaldamento dovrà essere lungo e consapevole.
Richiedi preventivo
Messaggio inviato. Ti risponderemo a breve.